PignetoToday

Coronavirus, da Sos Rosarno a Roma arance "solidali" a basso costo: l'Ex Snia lancia 'Vitamina C-ommons'

La consegna verrà effettuata a domicilio. Per informazioni contattare il centro sociale tramite il form sul sito

Arance solidali a prezzi accessibili per far fronte alle esigenze di quanti nella crisi sanitaria in corso stanno attraversando anche problemi di natura economica. Si chiama 'Vitamina C-ommons' ed è il progetto di "mutuo soccorso e di redistribuzione" messo in campo dal centro sociale Ex Snia del Pigneto. Le arance sono quelle della cooperativa agricoltori e braccianti di SOS Rosarno, nata dopo le lotte dei braccianti di dieci anni fa e che oggi portano avanti una "produzione alimentare senza sfruttamento". Anche loro, in questi giorni di emergenza sanitaria, stanno lavorando per garantire un bene di prima necessità adottando tutte le precauzioni di sicurezza necessarie.

Il prezzo è calmierato a 55 centesimi per un chilo, "prezzo politico che copre le spese e il lavoro realmente essenziale, di chi si trova anch’esso con il rischio di non farcela a superare questa crisi", scrivono gli attivisti dell'Ex Snia. Le arance verranno distribuite a domicilio rispettando tutte le prescrizioni di sicurezza previste. Ad essersi attivata per questa iniziativa è la rete delle realtà sociali di Roma Est. Per quanti sono interessati è possibile contattare gli attivisti del Centro sociale Ex Snia tramite il form presente sul sito. 

"La situazione di crisi sanitaria e i conseguenti provvedimenti governativi per il contenimento della diffusione del Coronavirus stanno portando ad acuire per molti lo stato di povertà", scrivono gli attivisti dell'Ex Snia. "Senza un reddito garantito non si può provvedere alla propria sussistenza. Se da una parte dobbiamo con forza pretendere politiche per la salvaguardia della vita di ogni individuo e la redistribuzione della ricchezza verso il basso, coprendo ogni fascia sociale colpita dalla crisi, dall’altra per quanto ci è possibile dobbiamo umanizzare la risposta alla pandemia. Possiamo mettere in atto azioni di mutuo soccorso all’interno dei nostri territori, affinché nessuno resti solo. Restare a casa è un diritto per difenderci dal virus, a molti ancora negato in nome del profitto, ma non basta ad avere cura di noi e del benessere di tutte e tutti. Come Centro Sociale Ex Snia, mettendo in connessione i nodi solidali di una fitta trama di cui facciamo parte, ci sentiamo di agire e avanzare una possibilità". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

arance-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 3 nuovi casi in 24 ore: 3163 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus, a Roma tre nuovi casi. Altri due nel resto del Lazio

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 2754 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento