PignetoToday

Cinemamme: al Pigneto dal 6 marzo cinema a 3 euro per mamme in allattamento

L'iniziativa andrà avanti fino al 24 aprile. Tutti i venerdì mattina si potrà assistere a proiezioni al nuovo Cinema Aquila. Il progetto si ispira ad iniziative simili in Gran Bretagna e Norvegia

Originale progetto di sostegno ai genitori nel VI Municipio. A partire dal 6 marzo, grazie a “Cinemamme”, tutti i venerdì mattina le mamme in allattamento o i papà armati di biberon potranno assistere insieme ai propri pargoli (da 0 a 24 mesi) a proiezioni di film in prima visione, in piena tranquillità e pagando un biglietto di soli 3 euro.

L'idea nasce da iniziative simili già presenti da tempo, con successo, in Gran Bretagna e Norvegia. In Italia è il primo esperimento del genere a portarlo avanti è l'associazione “Città delle Mamme" in collaborazione con il VI Municipio VI e il Nuovo cinema Aquila.

A loro disposizione i genitori troveranno un ambiente accogliente e rilassato con la proiezione a volume un pò più basso del normale, la possibilità di introdurre in sala cibi per i piccoli e di posizionare le carrozzine in una zona riparata sotto lo schermo. E ancora: un comodo spazio per il fasciatoio, con pannolini e salviette, oltre ad un servizio di scaldabiberon.

Le proiezioni dei film della stagione in corso si svolgeranno dal 6 marzo al 24 aprile, ogni venerdì alle 11.30.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Romanzo Criminale di Primavalle: le confessioni di Abbatino e "Accattone" risolvono 4 omicidi

  • Salvatore Nicitra, il boss con la pensione d'invalidità: così l'ex della Banda della Magliana è diventato il re di Roma Nord

  • Manifestazione contro i vitalizi, Sardine in piazza e Lazio-Inter: bus deviati e strade chiuse nel week end

  • Investito da un'auto mentre attraversa il Raccordo Anulare, morto un uomo

  • Incidente in via Tiburtina, scontro tra camion e auto: morto un uomo. Grave il figlio

  • Incidente in via Laurentina, auto si scontra con un camion: morta una donna

Torna su
RomaToday è in caricamento