PignetoToday

Pigneto, dalle carte la verità: "Kram è abusivo". Il municipio chiede la demolizione del nuovo locale

In una nota del municipio tutte le difformità rilevate rispetto al progetto presentato. Esultano i comitati: "Avevamo ragione"

Foto Facebook Arcstudio A.C.

L'ente locale ha richiesto l'annullamento della Scia e sue successive varianti e integrazioni, oltre all'abbattimento del manufatto definito, nero su bianco, "abusivo". Il locale Kram di piazza Nuccitelli Persiani al Pigneto rischia la demolizione.

E' tutto scritto in quattro pagine di nota protocollata inviata dalla direzione tecnica del V municipio alla Polizia locale, ai titolari dell'opera, e all'ufficio commercio (SUAP) di via di Torre Annunziata. 

Schermata 2018-10-10 alle 19.10.14-2-2

Il ristorante, fast food all'occorrenza, con disco e aperitivo, doveva inaugurare il 4 ottobre. Ma l'iter si è fermato, finito nel mirino di controlli dei dirigenti municipali. Che nel sopralluogo effettuato il 18 settembre scorso, hanno rilevato difformità rispetto ai documenti iniziali presentati per ottenere le autorizzazioni. 

In particolare, nelle carte che RomaToday ha potuto visionare, si registra un "ampliamento della superficie commerciale dovuto all'allungamento del lato dell'immobile prospiciente via Ettore Giovenale, l'appopriazione di area pubblica per la canalizzazione delle fognature e l'assenza del vano tecnico al primo piano, con accorpamento della tettoia e destinazione d'uso difforme". 

Schermata 2018-10-10 alle 19.12.09-2

Da qui l'intervento del V gruppo dei vigili urbani, la cancellazione dei titoli edilizi e la richiesta di applicazione dell'articolo 15 della legge 15/08 della Regione Lazio, che ordina in un termine non superiore ai 90 giorni la demolizione della costruzione e il ripristino dello stato dei luoghi. In caso di mancata ottemperanza, il Comune potrà passare all'esecuzione in danno, smantellamento con risorse pubbliche che i gestori pagano ex post. Nel frattempo le carte del procedimento sono sul tavolo della Procura. 

"Avevamo ragione. Abbiamo combattuto per mesi contro abusi che ci sembravano evidenti" commentano dal comitato di quartiere Pigneto Prenestino, da tempo sul piede di guerra. Da quando il cantiere, un anno e mezzo fa, ha tirato giù dodici box auto privati su via Gentile da Mogliano, per fare spazio al nuovo avamposto di movida notturna. Da parte loro i proprietari hanno sempre rivendicato la bontà del progetto, "un punto di ritrovo che vuole coinvolgere la comunità in tutti i suoi settori artistici, culturali e intellettuali". Interpellati sulla questione dal nostro giornale, hanno preferito non commentare. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    VIDEO | Greta Thunberg dal palco di piazza del Popolo: "Chiediamo agli adulti di riavere sogni e speranze"

  • Politica

    Ama, la bufala di Virginia Raggi: nessun premio a dirigenti con bilancio in attivo

  • Politica

    Atac, 70 bus da Israele inquinanti per l'UE: "Non si possono immatricolare. Fermi nei depositi". L'azienda smentisce

  • Politica

    Metro Spagna, dietrofront di Atac: la fermata non riaprirà per Pasqua

I più letti della settimana

  • Giustiniana, bimbo di 8 anni precipita dal quinto piano

  • Via Crucis al Colosseo: venerdì metro chiusa. Le strade chiuse e le deviazioni

  • Scuola: 18 istituti della Capitale restano aperti anche per Pasqua

  • Usura, droga ed estorsioni: nuovo colpo al clan Casamonica. 23 arresti. Fra loro 7 donne

  • Viale Manzoni: perde controllo dello scooter e si schianta, morto un 26enne

  • Scontro tra auto: 2 morti, gravissima una bimba di pochi mesi

Torna su
RomaToday è in caricamento