giovedì, 27 novembre 21℃


Senegalesi sfrattati al Pigneto: in mezzo alla strada da un mese

Sono stati sfrattati da via Campobasso lo scorso 20 marzo e, ad oggi, sono ancora per strada con il loro tendone blu. Nessuno sa bene cosa ne sarà di loro. Solo indiscrezioni

Ginevra Nozzoli 27 aprile 2012
3

E, come spesso accade, una volta passato il momento "caldo" in cui erano sotto i riflettori, dei senegalesi del Pigneto non si sa più nulla. Sfrattati (ufficialmente per morosità) più di un mese fa da via Campobasso, dov' erano in affitto alcuni anche da vent'anni, si sono accampati all'isola pedonale, in fondo ai banchi del mercato e oggi sembrano far parte dell'ambiente. Nessuno si chiede più niente, i residenti sanno solo che "li hanno sfrattati", e questo lo sappiamo anche noi, e che "stanno aspettando una casa". Già, una casa.

Annuncio promozionale



Fuori dal tendone blu dove i senegalesi "abitano" da più di trenta giorni si legge su uno dei tanti striscioni di protesta "A 11 di noi, gli anziani e gli invalidi, è stato trovato un tetto". Ce lo conferma il comitato Ex Snia Viscosa: il municipio ha messo a disposizione spazi in case famiglie e ha istituito uno sportello ad hoc per immigrati con problematiche abitative e sociali.  Gli altri però sono ancora lì e su di loro non emerge molto.

Proprio oggi si terrà un'assemblea in via del Pigneto in cui si discute la questione. Unica voce emersa riguarderebbe la posizione del proprietario della casa di via Campobasso che, a quanto pare, nonostante un primo momento di apparente disposizione a trattare per riprendere i vecchi inquilini, sembra aver chiuso le porte a possibili soluzione. Ma, ripetiamo, ancora non c'è niente di definito.

Pigneto
sfratti

3 Commenti

Feed
  • Avatar di Andy

    Andy La cosa che più fà ribrezzo e vedere questi radical chic ben pensanti, che ancora li difendono !!!!

    il 18 maggio del 2012
  • Avatar di Nadia Moralizzatrice

    Nadia Moralizzatrice Adesso provo ad andare a NY e occupare un appartamento a Manhattan vediamo se me la passo liscia come succede a Roma, che c'è chi suda per avere casa e chi con 5000 euro dati a qualche "anima pia" sa quale portone sfondare, mentre c'è gente onesta che aspetta da anni per avere una casa!! Senegalesi, ma andate a ca...re!!

    il 27 aprile del 2012
  • Avatar di Carl Von Clausewitz

    Carl Von Clausewitz In Canada, USA, Australia e Nuova Zelanda, prima di darti il permesso di soggiorno si accertano che tu sia in grado di provvedere autonomamente col tuo reddito al tuo sostentamento. Altrimenti, ciccia!

    il 27 aprile del 2012