PignetoToday

In Commissariato per rinnovare il passaporto, era ricercato dal 2018

L'uomo deve scontare una pena di 2 anni e 16 giorni per reati contro la persona

Si è presentato presso gli uffici di Polizia Amministrativa e Sociale del Commissariato Prenestino per richiedere il rinnovo del proprio passaporto. E così, l’agente della Polizia di Stato preposto a ricevere l’istanza, dopo aver effettuato i controlli di rito, ha scoperto che l’uomo, di 39 anni, cittadino italiano di origini venezuelane, era destinatario di un Ordine di esecuzione di Cattura emesso nel 2018 dall’Autorità Giudiziaria dovendo lo stesso, espiare 2 anni e 16 giorni di reclusione esecuzione di pene concorrenti per reati contro la persona. 

Al termine degli accertamenti, dopo la notifica del provvedimento, l’uomo è stato accompagnato in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Raggi: stop a tutti i concorsi pubblici a Roma

  • Tragedia nella Metro A, morto un uomo investito da un treno alla stazione Manzoni

  • Sciopero, oggi a Roma metro e bus a rischio per 24 ore: tutte le informazioni

  • Blocco traffico Roma: domenica 23 febbraio niente auto nella fascia verde

  • Via Pontina, precipita con la Smart dalla rampa e muore sul colpo. Gli amici lo ricordano sui social

  • Domenica blocco auto a Roma: chi può circolare domani 23 febbraio

Torna su
RomaToday è in caricamento