PignetoToday

In Commissariato per rinnovare il passaporto, era ricercato dal 2018

L'uomo deve scontare una pena di 2 anni e 16 giorni per reati contro la persona

Si è presentato presso gli uffici di Polizia Amministrativa e Sociale del Commissariato Prenestino per richiedere il rinnovo del proprio passaporto. E così, l’agente della Polizia di Stato preposto a ricevere l’istanza, dopo aver effettuato i controlli di rito, ha scoperto che l’uomo, di 39 anni, cittadino italiano di origini venezuelane, era destinatario di un Ordine di esecuzione di Cattura emesso nel 2018 dall’Autorità Giudiziaria dovendo lo stesso, espiare 2 anni e 16 giorni di reclusione esecuzione di pene concorrenti per reati contro la persona. 

Al termine degli accertamenti, dopo la notifica del provvedimento, l’uomo è stato accompagnato in carcere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Quando si possono riaccendere i termosifoni? Ecco date e orari

Torna su
RomaToday è in caricamento