PignetoToday

Campo di calcio Villa Gordiani, individuata nuova area: "Sarà a fianco del Parco Pasolini"

E'quanto emerso nel corso della commissione capitolina congiunta Sport e Cultura

Il campo di calcio di Villa Gordiani rinascerà a poche centinaia di metri di distanza. Parola di V municipio. È quanto emerso giovedì scorso nel corso di una commissione capitolina congiunta Sport e Cultura convocata per parlare sia del futuro della storica struttura sia della “valorizzazione” del parco archeologico alla quale erano presenti, tra gli altri, anche il presidente Giovanni Boccuzzi e l’assessora municipale ai Lavori Pubblici, Paola Perfetti. “Nel corso della seduta è stato spiegato che è stata individuata un’area di proprietà pubblica a fianco del vicino parco Pierpaolo Pasolini, tra viale della Venezia Giulia, via Attilio Hortis e via D'Ignano Istria”, spiega a Romatoday Angelo Diario, presidente della commissione capitolina sport. “Si trova a meno di 300 metri di distanza dal campo di Villa Gordiani che, ricordo, è inutilizzato da tanti anni. Non solo. In commissione la Sovrintendenza ha ribadito che sull’area sussiste un vincolo archeologico che non permette di mantenere il campo sportivo”.

I lavori di demolizione dello storico campo da calcio, avviati e poi bloccati a dicembre per la presenza di amianto, sono ripartiti all’inizio di giugno. Forti le proteste di parte della cittadinanza che si sta battendo per la riapertura del campo e per dare una casa al progetto sportivo e sociale di “calcio popolare” dell’Associazione sportiva dilettantistica Villa Gordiani nata nel maggio del 2017. Tra le denunce, anche quella relativa alla bocciatura da parte dell'amministrazione municipale del progetto proposto dall’associazione.

“A settembre organizzerò un sopralluogo con la commissione", continua Diario. "Ad oggi ancora non ci sono i costi e non c’è un progetto. Per questo chi vorrà potrà presentarlo e se verrà ritenuto di interesse pubblico potrà essere messo a bando. Altrimenti saranno gli uffici a elaborare il tutto. Sarà un progetto che vuole mantenere lo spirito del campo di calcio per i residenti del quartiere, con la possibilità di realizzare spogliatoi, non una grossa struttura. Sia per la valorizzazione del parco archeologico sia per la costruzione del nuovo campetto sarà necessario elaborare delle delibere”.

Non sono mancate le polemiche legate alla commissione. Spiega Fratelli d’Italia in una nota: “Il presidente Boccuzzi non ha ancora capito che i pareri del municipio non sono vincolanti e quindi non si può dismettere lo sport a Villa Gordiani se non interverrà una nuova delibera dell’assemblea capitolina che proprio quattro mesi fa, dopo un percorso istruttorio della commissione Sport, aveva deliberato di assegnare tale impianto al dipartimento Sport”, dichiarano gli esponenti di Fratelli d’Italia Francesco Figliomeni, vice presidente dell’Assemblea capitolina, Andrea De Priamo capogruppo in Campidoglio e Daniele Rinaldi, coordinatore del partito in V Municipio. "Ci domandiamo che cosa bolle in pentola e quali appetiti bisogna soddisfare visto che non è giustificabile la scusa della tutela archeologica trovandosi l’impianto in una posizione marginale rispetto al parco. Invitiamo l’assessore Frongia a tutelare lo sport di Villa Gordiani, inteso anche come fenomeno sociale in un quartiere difficile, ed attivarsi per evitare scorciatoie pericolose perché già abbiamo attivato gli uffici affinché vigilino sulla corretta attuazione dei provvedimenti”.

Intanto l’Asd Villa Gordiani ha lanciato una nuova campagna di crowdfunding in suo sostegno: “Questa volta vi chiediamo un aiuto per l’iscrizione al campionato 2019/2020 e per pagare la prima rata dell’affitto del campo di calcio in cui giocheremo le partite di campionato. Vogliamo crescere nel nostro progetto e abbiamo bisogno del vostro sostegno!”, scrivono sul sito Produzioni dal basso. “Nel dettaglio chiediamo 2.500 euro per pagare parte di 1.400 euro come prima quota iscrizione al campionato FIGC e 1.500 euro come prima quota affitto campo da gioco. I 400 euro rimanenti saranno coperti con le quote annuali dei nostri soci”. Tre i tipi di ricompense: “Gli adesivi per ogni sottoscrittore”, le “maglie serigrafate con scritta Villa Gordiani” e le “felpe”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento