Pigneto Today

L'insegna a Cinque Stelle fuori dalla bottega: "Il negozio dell'onestà, che crede nel Movimento"

Lo striscione, appeso alto e ben visibile, non è passato inosservato a qualche passante. Immortalato con il telefonino cellulare ha fatto subito il giro dei Facebook s

"Il negozio dell'onestà, che crede nel Movimento Cinque Stelle". Una curiosa "insegna" quella spuntata fuori da una bottega di artigiani di cuoio e pelli in via Renzo da Ceri, nel quartiere Prenestino. Lo striscione, appeso alto e ben visibile, non è passato inosservato a qualche passante. Immortalato con il telefonino cellulare e subito postato sui social network ha raccolto subito i commenti degli utenti. E in diversi non hanno apprezzato l'intento provocatorio: "Solo questo negozio è onesto? Roba da matti".  Anche l'ex consigliere dem in V municipio, Massimo Piccardi, condivide e commenta: "Scientology è presente anche nel nostro paese".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Più che uno striscione , dovrebbero esporre la propria dichiarazione dei redditi.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Derby, pronto il piano sicurezza. Il Questore ai tifosi: "Vigilate insieme alle forze dell'ordine"

  • San Basilio

    San Basilio tra fogne rotte e topi, la presidente: "Ci vuole tempo"

  • Cronaca

    Castel San Pietro Romano, per strada cadavere colpito da proiettili: si indaga per omicidio

  • Ostiense

    Municipio VIII, Pace saluta il M5s: "Innovazione bloccata dal fanatismo ortodosso"

I più letti della settimana

  • Professore pedofilo al Prenestino, palpeggiava le alunne. La denuncia su una lavagna

  • Pigneto, ubriaco alla guida tenta di investire un agente: per fermarlo partono tre spari

  • Quadraro, incurante dei domiciliari spaccia hashish nel suo appartamento

  • "Il parco Ex Snia sia monumento naturale". L'appello a Raggi e Zingaretti

  • Torpigna, torna KarawanFest: per la sesta edizione è #CacciaAlCortile

  • Parco Sangalli, un 25 aprile con polemiche: "Il verde è di tutti, il municipio ci ascolti"

Torna su
RomaToday è in caricamento