PignetoToday

VIDEO | Campo di calcio Villa Gordiani, a sei mesi dalle ruspe resta l’abbandono: “Puliamo noi”

L’iniziativa organizzata nella mattinata di oggi, sabato 8 giugno, dal comitato cittadino di recupero del campo di calcio di Villa Gordiani

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Un piccolo decespugliatore, cesoie e rastrelli. Così i ragazzi del comitato cittadino nato con lo scopo di recuperare il campo di calcio di Villa Gordiani ha pensato di intervenire stamattina. Un’azione principalmente dimostrativa, vista la situazione in cui versa l’area, dopo che lo scorso dicembre le ruspe avevano iniziato il lavoro di demolizione dei fabbricati: “Da allora è rimasto chiuso ed ecco il risultato - spiega Guido Del Giudice del Comitato mentre mostra l’altezza delle sterpaglie che oggi invadono il campo -, negli ultimi tre anni avevamo pensato noi alla pulizia e ripristino dell’area organizzando anche momento sociali per il quartiere, crediamo sia assurdo distruggere spazi per la collettività”. Un intervento fortemente contestato dal quartiere perché da un lato si toglierebbe uno spazio da dedicare al sociale, dall’altro perché si andò a frantumare le coperture in eternit presenti su un fabbricato. E da allora è rimasto tutto sigillato.

Il progetto di restyling dell'area verde

Il taglio dell’erba da parte dei volontari del Comitato si spinge anche oltre il cancello, riprendendosi almeno in parte quell’area per la quale p stata avanzata anche una petizione popolare. “Nel pomeriggio ci sarà anche un’assemblea publica in cui presenteremo il nostro progetto - continua Del Giudice -, se ci sarà un bando di gestione del campo parteciperemo, la speranza è quella di restituire quest’are alle associazioni di zona, al calcio popolare, ludoteca”.

Potrebbe Interessarti

  • Un toro e una mucca si accoppiano in mezzo al traffico di Roma

  • Taxi, la denuncia dei sindacati: "Noleggiatore aggredisce tassista e pubblica video in rete"

  • VIDEO | Ucciso da un albanese al volante, la mamma di Davide: "Voglio giustizia, ma non avrete il mio odio"

  • "Il mio locale è plastic free, ma Ama non apprezza. Così torno alla plastica per far quadrare i conti"

Torna su
RomaToday è in caricamento