PignetoToday

Roma Lercia, rifiuti non raccolti e strade invase dai sacchetti: la mappa del degrado

I vermi che proliferano tra i rifiuti della Marrannella, i sacchetti non raccolti a Palazzo Valentini, la plastica che invade i marciapiedi di San Paolo. Tutte le segnalazioni arrivate in una mappa della "monnezza romana"

Nella foto via dei Quintili

L'immagine probabilmente più impattante è quella dei vermi ripresi, da un lettore, tra i rifiuti della Marannella. Anche se sarebbe difficile stilare una classifica del degrado, partendo dalle tante segnalazioni arrivate. E' invece utile tratteggiare, a grandi linee, una mappa delle zone che, nelle ultime ore, sono state fotografate dai cittadini.

I cassonetti debordanti ed i sacchetti sparsi sui marciapiedi, rappresentano una cartolina che rimarrà impressa nelle menti dei turisti. Ma sono soprattutto i romani che fanno le spese di una città che, all'arrivo del caldo estivo, si è fatta trovare ancora una volta lercia. Nessun quadrante metropolitano, purtroppo, ne fa eccezione.

A pochi passi da piazza Venezia, all'interno di Palazzo Valentini, c'è una montagna di sacchetti neri che attende da giorni d'essere portata via. A Corso Trieste invece, all'angolo con via Nomentana, la presenza di rifiuti si percepisce olfattivamente. I miasmi consentono d'intuirne il posizionamento molto prima di vedere le buste che, puntualmente, sommergono i cassonetti. 

A Roma ovest, segnalazioni arrivano soprattutto dal Municipio XI, come nel caso di  Vigna Pia e Portuense. In via Astolfi Roberto Battistoni, un residente , scrive che "per almeno sei giorni non hanno ritirato l'immondizia. L'hanno finalmente raccolta nel pomeriggio di giovedì 4, ma non hanno rimosso i rifiuti che si sono accatastati. 

A San Paolo, in viale Giustiniano Imperatore, "la frazione della plastica non viene prelevata da almeno 5 giorni" fa sapere una residente. Il risultato è che i marciapiedi, all'altezza dei cassonetti, ne sono rimasti invasi. Ma il problema in quel Municipio è tale che, il Minsindaco, coinvolgendo comitati di quartiere ed associazioni, ha previsto per il giorno 9 una marcia di protesta.

A Roma Nord i residenti di Talenti per protesta, sono arrivati a spostare i cassonetti in mezzo alla strada. Nella zona di Sacco Pastore Espero, a Montesacro, i cittadini indignati hanno annunciato una petizioone per "denunciare l'Ama" per la mancata raccolta poichè, per i residenti,si "configura un pericolo per la salute pubblica".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche il Quadraro è vittima della mancata raccolta dei rifiuti. Nel cosiddetto "Nido di vespe" gli operatori hanno lasciato pieni i cassonetti di via dei Quintili, nel Municipio V. Non va bene neppure alla zona che, nello stesso quartiere, viene amministrata dal Municipio VII: in via Cartagine, la presenza dei rifiuti viene segnalata con cadenza  quasi quotidiana. I cassonetti, in questo caso, si trovano proprio davanti l'ingresso della Asl.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagi: sono 2710 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 2754 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus, a Roma tre nuovi casi. Altri due nel resto del Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento