PignetoToday

Roma Lercia, rifiuti non raccolti e strade invase dai sacchetti: la mappa del degrado

I vermi che proliferano tra i rifiuti della Marrannella, i sacchetti non raccolti a Palazzo Valentini, la plastica che invade i marciapiedi di San Paolo. Tutte le segnalazioni arrivate in una mappa della "monnezza romana"

Nella foto via dei Quintili

L'immagine probabilmente più impattante è quella dei vermi ripresi, da un lettore, tra i rifiuti della Marannella. Anche se sarebbe difficile stilare una classifica del degrado, partendo dalle tante segnalazioni arrivate. E' invece utile tratteggiare, a grandi linee, una mappa delle zone che, nelle ultime ore, sono state fotografate dai cittadini.

I cassonetti debordanti ed i sacchetti sparsi sui marciapiedi, rappresentano una cartolina che rimarrà impressa nelle menti dei turisti. Ma sono soprattutto i romani che fanno le spese di una città che, all'arrivo del caldo estivo, si è fatta trovare ancora una volta lercia. Nessun quadrante metropolitano, purtroppo, ne fa eccezione.

A pochi passi da piazza Venezia, all'interno di Palazzo Valentini, c'è una montagna di sacchetti neri che attende da giorni d'essere portata via. A Corso Trieste invece, all'angolo con via Nomentana, la presenza di rifiuti si percepisce olfattivamente. I miasmi consentono d'intuirne il posizionamento molto prima di vedere le buste che, puntualmente, sommergono i cassonetti. 

A Roma ovest, segnalazioni arrivano soprattutto dal Municipio XI, come nel caso di  Vigna Pia e Portuense. In via Astolfi Roberto Battistoni, un residente , scrive che "per almeno sei giorni non hanno ritirato l'immondizia. L'hanno finalmente raccolta nel pomeriggio di giovedì 4, ma non hanno rimosso i rifiuti che si sono accatastati. 

A San Paolo, in viale Giustiniano Imperatore, "la frazione della plastica non viene prelevata da almeno 5 giorni" fa sapere una residente. Il risultato è che i marciapiedi, all'altezza dei cassonetti, ne sono rimasti invasi. Ma il problema in quel Municipio è tale che, il Minsindaco, coinvolgendo comitati di quartiere ed associazioni, ha previsto per il giorno 9 una marcia di protesta.

A Roma Nord i residenti di Talenti per protesta, sono arrivati a spostare i cassonetti in mezzo alla strada. Nella zona di Sacco Pastore Espero, a Montesacro, i cittadini indignati hanno annunciato una petizioone per "denunciare l'Ama" per la mancata raccolta poichè, per i residenti,si "configura un pericolo per la salute pubblica".

Anche il Quadraro è vittima della mancata raccolta dei rifiuti. Nel cosiddetto "Nido di vespe" gli operatori hanno lasciato pieni i cassonetti di via dei Quintili, nel Municipio V. Non va bene neppure alla zona che, nello stesso quartiere, viene amministrata dal Municipio VII: in via Cartagine, la presenza dei rifiuti viene segnalata con cadenza  quasi quotidiana. I cassonetti, in questo caso, si trovano proprio davanti l'ingresso della Asl.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento