menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Pigneto Today

Via Giovannoli: un altro esposto sul cantiere del degrado

Lo ha annunciato il comitato di quartiere. I cittadini presenteranno un altro esposto alla Asl per risolvere la questione del cantiere di via Giovannoli, ormai abbandonato al più totale degrado

La situazione critica è già emersa in più occasioni: luoghi come il cantiere di via Alò Giovannoli abbassano, e non di poco, il livello di vivibilità del quartiere di Torpignattara. E cittadini e comitati lo sanno bene, lo hanno denunciato e fatto presente agli organi competenti. Il degrado dell'area però rimane lì, anzi, "se possibile, peggiora".

E' di nuovo di comitato di quartiere a farsene carico annunciando, a mezzo stampa, la presentazione di un ulteriore esposto. Si legge: "Nell’area del cantiere, facilmente accessibile in quanto né recintata né segnalata da adeguata cartellonistica, si trova di tutto: siringhe sporche di sangue, ferraglia, materiale di risulta, tubi scoperti, rifiuti di ogni genere in barba alle più elementari norme di civiltà e sicurezza.

Sono anni che il cantiere versa in tale stato senza che nessuno evidentemente senta il dovere e la responsabilità istituzionale di porre fine ad un degrado e ad una condizione di illegalità inaccettabili in un paese civile.

I rischi per la sicurezza e l’incolumità dei cittadini sono più che evidenti, come testimoniano le foto scattate dai residenti esasperati dall’inerzia di chi dovrebbe far valere le ragioni dello stato di diritto e tutelare l’interesse pubblico.

Ci auguriamo che questo ulteriore esposto non cada nel vuoto, altrimenti sarebbe il pessimo segnale che a farla da padrone sia la tracotanza di chi si sente autorizzato a trasformare un pezzo del quartiere in terra di nessuno".

 

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Cronaca

      Omicidio a Prati: gestore di una vineria ucciso da un tassista

    • Cronaca

      Sciopero a Roma, il 31 maggio metro e bus a rischio

    • Cronaca

      Rissa tra coppie al parcheggio del Centro Commerciale: donna stesa da un pugno

    • Cronaca

      Omicidio Nino Sorrentino, residenti sotto choc: "Una brava persona, ben voluta da tutti"

    Torna su