PignetoToday

Prenestino: ripristinata la targa Mario Zicchieri, lo studente ucciso dalle Br

La targa era stata danneggiata da ignoti nella notte del 26 maggio. In seguito all'episodio Fratelli d'Italia ha proposto una fiaccolata in ricordo dello studente missino ucciso nel 1975

Il consigliere Daniele Rinaldi ricolloca la targa provvisoria nel giaridno intitolato a Zicchieri

Ripristinata in Piazza dei Condottieri la targa in onore di Mario Zicchieri, studente missino uccso nel ’75 da un commando di terroristi di estrema sinistra. Ad annunciarlo il consigliere di Fratelli d’Italia Daniele Rinaldi che ha collocato personalmente la nuova targa (la quale resta comunque provvisoria) nel giardino intitolato a Zicchieri. La targa era stata vandalizzata da ignoti la notte del 26 maggio, ma aveva già subito identica sorte il 20 settembre del 2012. 

UNA FIACCOLATA CONTRO LA VIOLENZA - In seguito all'atto vandalico, Daniele Rinaldi e Fabrizio Ghera, rispettivamente capogruppo in V Municipio e Campidoglio di Fdi, si sono appellati a Marino per ottenere il ripristino immediato della targa. "Come Fratelli d’Italia, chiediamo al sindaco Marino di ripristinare urgentemente la targa in memoria di Zicchieri", è stato il commento degli esponenti di Fdi, che hanno inoltre proposto una fiaccolata commemorativa per lo studente: "Promuoveremo - conclude la nota - una fiaccolata con il territorio contro ogni violenza politica, valori che abbiamo sempre sostenuto e nei quali crediamo". 

LA MORTE DI MARIO ZICCHIERI - Mario Zicchieri fu ucciso il 29 ottobre 1975 a colpi di arma da fuoco davanti alla sede dell'Msi in via Gattamelata. Insieme ad altri due militanti di destra Zicchieri stava presidiando la sezione in attesa che fosse ripristinata la porta blindata fatta saltare in un attentato avvenuto pochi giorni prima. Di lì a poco due uomini in trench e occhiali da sole scesi da una 128 chiara avrebbero aperto il fuoco lasciando a terra il giovane di soli 16 anni. L'identità degli assassini è purtroppo ancora ignota. I brigatisti rossi Morucci, Seghetti e Maccari, indicati come coinvolti nella vicenda da un pentito nel 1982, sono stati assolti in appello. Il giardino di Piazza dei Condottieri è stato intitolato a Mario Zicchieri solo nel 2011 per volontà del sindaco Alemanno.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Miss Roma 2020: in 15 per l'ambita corona. Domenica la premiazione a Frascati

  • Ai funerali Willy arriva 'Er Brasile', Minnocci respinto all'ingresso: "Trattato come bandito, ma volevo solo portare fiori"

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento