PignetoToday

Parco Almagià: giochi dei bimbi usati come stanze del buco

La testimonianza di un genitore al giornale Via Vai: "Sceso a giocare con mia figlia ho trovato la casetta gioco sporca di sangue. E una siringa"

Foto Danilo Russo Via Vai

Fa sempre più discutere il 'ritorno dell’eroina' a Torpignattara e le testimonianze che giustificano l’allarme purtroppo non mancano. Qualche settimana fa nel pratino della Certosa gli operatori Ama hanno raccolto centinaia di siringhe usate; nei giorni scorsi in rete è diventato virale il video di un eroinomane ripreso nel parco Sangalli in uno stato catatonico. Infine dal giornale Via Vai è arrivata l’ennesima controprova della recrudescenza del fenomeno. È la testimonianza di un genitore scioccato per il ritrovamento di tracce ematiche e una siringa usata sotto lo scivolo del parco giochi. Siamo nel Parco Almagià, in via Zenodossio. 

"Una domenica mattina come tante altre, sono sceso giù ed ho trovato alcuni genitori che mi hanno comunicato che c'era del sangue sotto lo scivolo dei bambini, dove c'è la casetta", racconta il genitore a Danilo Russo di Via Vai. "C'era anche una siringa, chiaramente lasciata da chi la notte precedente ha deciso di drogarsi. Avevano già chiamato le forze dell'ordine, ma ancora non era intervenuto nessuno. Ho quindi sollecitato la Polizia e i Vigili attraverso un ulteriore telefonata, e dopo un bel po' è intervenuta la Municipale, ma una signora aveva già gettato della varechina per cercare di pulire il sangue, cancellando parzialmente i segni di ciò che era accaduto. A questo punto la Polizia Locale ha avvisato l'AMA, che rispondeva di non avere mezzi...".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’episodio ha ovviamente fatto parlare molto sui social network. A Torpignattara si respira un clima di rassegnazione anche perché - spazzatura su via Zenodossio a parte - il Parco Almagià non è certo il posto più degradato del quartiere. L’area verde è invece piuttosto frequentata, merito della riqualificazione voluta dal Municipio e del Cdq Torpignattara che ha lanciato l’idea di un orto sociale nel parco. E forse proprio per questo l’episodio ha scosso nel profondo. E poi, come ha commentato più di qualcuno, se non c'è rispetto neanche per i bambini abbiamo veramente toccato il fondo.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento