PignetoToday

Tor Pignattara, comitati in sit-in contro il Municipio "impreparato e inconcludente"

Moschea unica, lotta al commercio illegale e attuazione del Decreto Lupi le richieste dei manifestanti. Giovedì 4 dicembre confronto con il Presidente Palmieri

Foto dal Post Facebook - Cittadini di Torpignattara

Ieri, 27 novembre, i comitati di Tor Pignattara in difesa della legalità sono tornati in piazza "per esprimere dissenso verso l’amministrazione municipale che sta dimostrando di essere impreparata ed inconcludente nel rispondere alle richieste della cittadinanza su alcuni temi di fondamentale importanza".

Al sit-in in Piazza della Marranella hanno partecipato il Comitato Municipio 5, e i comitati aderenti al 'Coordinamento di ribellione dei rioni e quartieri di Roma', sigla sotto cui confluiscono circa 45 comitati della Capitale.

"Durante la manifestazione abbiamo invocato a gran voce un confronto con il Presidente Palmieri, al quale abbiamo sottoposto tre istanze che riteniamo essere le più urgenti per il nostro quartiere e per tutto il municipio", affermano i manifestanti. 

E il confronto arriverà giovedì prossimo, 4 dicembre, quando in Piazza della Marranella si terrà il consiglio municipale sulla sicurezza chiesto a gran voce dal centro destra e poi rimandato (non senza polemiche) causa indisponibilità dell’aula consiliare della Marranella, dove in questi giorni si sta svolgendo la rassegna Karawan Fest. 

Quanto ai contenuti della protesta i cittadini insistono su tre punti già diverse volte portati all’attenzione dei media. Come prima richiesta i comitati chiedono "un atto di indirizzo politico del Consiglio con il quale si propone una regolamentazione dei luoghi di culto con particolare riferimento alla moschea unica". 

Chiesto anche "un controllo fattivo e risolutivo sul commercio illegale ed una spiegazione sulla situazione relativa al progetto Centro Commerciale Naturale di Torpignattara, per il quale non risultano impegnati circa 60.000 euro stanziati dalla Regione".

Il terzo ed ultimo punto è relativo al problema del sovraffollamento che secondo i comitati va risolto anche con l’attuazione del decreto Lupi, il quale prevede che "chiunque occupa abusivamente un immobile senza titolo, non può chiedere la residenza né l’allacciamento a pubblici servizi". Una direttiva che a detta dei manifestanti non è mai stata recepita dal Municipio V

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Coronavirus, a Roma città 108 nuovi casi da Covid19. Focolaio in una RSA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento