PignetoToday

Campetto Villa Gordiani, comitato protesta in municipio: "Ottenuto consiglio straordinario"

Il Comitato in difesa del campo: "Presenteremo il nostro progetto di riqualificazione"

La protesta in Consiglio (Foto Facebook Comitato di Villa Gordiani a difesa del campo di calcio)

Sulla demolizione delle strutture del campetto di Villa Gordiani verrà convocato un consiglio municipale straordinario. E' quanto 'strappato' alla maggioranza pentastellata dal Comitato nato proprio in difesa del campetto che ieri ha bloccato per protesta la seduta del miniparlamento. I lavori, dopo essersi fermati per sei mesi a causa della presenza non preventivata di amianto, sono ricominciati all'inizio della settimana. Così è nata la protesta, "per impedire che il Campo di calcio di Villa Gordiani venga smantellato dopo circa 60 anni di esistenza, centinaia di partite, migliaia tra bambini e ragazzi calciatori e ancora altre migliaia di spettatori assiepati lungo le recinzioni all'ombra dei monumenti dell'epoca antica".

Da una parte l'amministrazione guidata da Giovanni Boccuzzi, che vuole puntare tutto sulla natura archeologica e potenzialmente turistica del parco archeologico. Dall'altra i cittadini che hanno chiesto di bloccare temporaneamente i lavori per prendere in considerazione il loro progetto per la riqualificazione dell'impianto. 

Il video: La protesta contro i lavori

"Dopo circa due ore di discussioni animate siamo riusciti a strappare alla maggioranza un risultato parziale", scrivono dal Comitato. "Nei prossimi giorni verrà convocato un Consiglio Municipale Straordinario da tenersi in orario pomeridiano al Centro Anziani adiacente al Campo. Consiglio nel quale potremo finalmente presentare il nostro progetto di riqualificazione nella speranza che ciò convinca la Giunta a tornare sui suoi passi".

Nel frattempo i lavori non si fermeranno. Prima verranno ripulite le strutture, poi trattato e rimosso l'amianto. Il Comitato spiega ancora: "Qualora non fosse ancora stato convocato il consiglio straordinario, dopo la rimozione dell'amianto i lavori verranno fermati per permettere un sereno confronto sulla riqualificazione. Non abbiamo un foglio di carta che attesti la parola data, ma lo diciamo fin da subito: una promessa, anche verbale, è una promessa e per noi fa fede".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Quando si possono riaccendere i termosifoni? Ecco date e orari

Torna su
RomaToday è in caricamento